ARCO ROCK STAR 2018: il contest internazionale di fotografia di arrampicata incorona il suo vincitore.

Primo posto per l’inglese John Thornton,
secondo per Giovanni Danieli,
terzo per Matteo Mocellin
Premio La Sportiva Anniversary a Matteo Pavana.

Arco e il Garda Trentino hanno ospitato in questi giorni la terza edizione di Arco Rock Star, il contest internazionale di fotografia di arrampicata.
Nove team di fotografi professionisti, provenienti da cinque paesi europei, si sono sfidati per due giorni alla ricerca della perfetta foto di arrampicata.
Tra i “modelli” anche importanti climber come Nico Favresse o Angelika Reiner, per citarne solo due.
La giuria, composta da Giampaolo Calzà (fotografo, presidente della giuria), Robbie Shone (fotografo National Geographic), Nicholas Hobley (editor di Planetmountain.com), Marianna Zanatta (outdoor manager) e dallo staff di Arco Rock Star ha dovuto scegliere con difficoltà tra una selezione di foto di altissimo livello, che testimonia il valore e l’impegno dei fotografi partecipanti.
Al vincitore, il fotografo inglese John Thornton, un assegno di 1500 euro e un premio in materiale da parte di Climbing Technology, La Sportiva e f-stop Gear. Thornton ha arrampicato con Matteo Furlan e Francesco Genoese. Le sue foto sono state premiate per la qualità tecnica e per la capacità di raccontare lo spirito dell’arrampicata.
Secondo classificato Giovanni Danieli, in team con Giovanni Zaccaria, Alessandro Baù e Alice Lazzaro.
Al terzo posto Matteo Mocellin, che ha ritratto Peter Moser, Andrea Salvadori e Giorgia Verì.
Il premio La Sportiva Anniversary, che celebra l’arrampicata del passato, nei gesti, nei colori e nelle atmosfere, è stato assegnato a Matteo Pavana.
Questo nuovo premio è stato introdotto per ricordare i 90 anno de La Sportiva, che celebrerà il 23 maggio il novantesimo anniversario dalla sua fondazione, nel 1928, con un maxi-evento aperto al pubblico presso il parco del Muse, a Trento e nel centro città.
Il premio per la categoria OPEN è andato, per il secondo anno consecutivo, a Graziano Galvagni.
La cerimonia di premiazione si è tenuta domenica sera di fronte a 200 persone, a Palazzo Marchetti, ad Arco.


START!

Arco Rock Star sta tornando. Informazioni pratiche del buon partecipante:

Brief aperitivo venerdi sera alle 18.30 al Bar ai Conti
Consegna foto entro le 16.00 di domenica
Premiazione alle 18.30 di domenica a Palazzo Marchetti


Un nuovo partner per Arco Rock Star: La Sportiva

Arco Rock Star si arricchisce di un nuovo partner: La Sportiva.

L’azienda trentina, leader mondiale nella produzione di scarpe, festeggia con Arco Rock Star i suoi 90 anni di attività.

E per l’occasione, il contest di fotografia di arrampicata si arricchisce una sezione speciale dedicata al tema del Vintage. Un’occasione in più per raccontare storie di climbing, giocare con le immagini e… ricordare il passato.


I vincitori dell’edizione 2017

La seconda edizione di Arco Rock Star, il contest di fotografia di arrampicata, incorona i suoi vincitori.
Il territorio del Garda Trentino, una delle capitali mondiali dell’arrampicata, ha ospitato per due giorni 7 fotografi professionisti, provenienti da 4 paesi europei, e 12 amatoriali, che si sono sfidati alla ricerca dello scatto perfetto.
La diversità e la bellezza del territorio e delle sue pareti hanno ispirato le splendide fotografie che, con fatica, la giuria (composta da Emilio Previtali, Nicholas Hobley, editor di Planetmountain, dal fotografo Harald Wisthaler e dallo staff degli Adventure Awards Days) ha dovuto giudicare e selezionare, per attribuire i premi messi a disposizione da EpicTv, Ferrino, Rock Slave e i premi in denaro di 500 euro per il primo classificato della categoria Open e di 1500 per il vincitore della categoria Pro.
Primo classificato della categoria Pro è il fotografo e climber Giovanni Danieli, premiato per la sua capacità di raccontare lo spirito dell’arrampicata e, contemporaneamente, di rappresentare il gesto atletico in armonia con il territorio e il paesaggio. Il suo team era composto da Giovanni Zaccaria e Carlo Cosi.
Secondo classificato, il francese Alex Buisse, terzo Federico Ravassard.
Primo classificato della categoria Open, Graziano Galvagni, premiato soprattutto per la creatività e la fantasia, oltre che per la qualità delle due fotografie presentate.